mercoledì 26 aprile 2017

Germogli dell'orto

I giorni scorsi sono stati dedicati all'orto.
Semine di patate Ratte o "patate del burro" una varietà antica ottima consumata freschissima prima che arrivi a completa maturazione. E' un po' tardi, ma ho trovato per caso solo lunedì le patate da seme.

Ho messo le canne ai pomodori più sviluppati, ho seminato i ravanelli, concimato i pomodori costoluti di Cambiano che però sono ancora piccolissimi!

Pomodoro Costoluto di Cambiano

Ma essendo una varietà tipica del territorio è fuori dai circuiti di semina commerciali per cui li ho seminati un mese e mezzo fa in casa, purtroppo fino a che non arriva il caldo faticano a crescere.

Stanno anche nascendo i fagiolini bianchi che ho seminato una ventina di giorni fa.
Semino quelli bianchi perchè sono più teneri e più difficili da trovare in commercio.

Fagiolini

Ho anche piantato una decina di piante di prezzemolo e ho ripiantato basilico e lattughe che il gelo dei giorni scorsi aveva bruciato.

Questa notte è piovuto abbondantemente così ora tutto cresce come si deve. Nascerà però erba ovunque e io nei prossimi 4/5 giorni non potrò esserci perchè dovrò partecipare come Adipa alla manifestazione di Masino.

martedì 25 aprile 2017

Ultime peonie arboree

Col 26 aprile solitamente si è nel pieno della fioritura delle peonie arboree, quest'hanno hanno anticipato di una decina di giorni e ora ci sono solo più le ultime più tardive in fiore; menomale che tra un paio di settimane iniziano le erbacee!

Une delle gialle a fiore piccolo


Purtroppo sono tutte girate verso la strada e non sono così fotografabili; l'aiuolone delle peonie è piuttosto malandato e devo prendere il coraggio a quattro mani e rivoluzionarlo un po' perchè le piante son sempre più stentate...


Questa, sempre innominata, fiorisce bianca, poi quand'è quasi alla sfioritura assume un tono rosato fantastico.


L'unica col nome è lei, la peonia arancione Souvenir du Maxime Cornu,  uno dei primi ibreidi con la peonia lutea del 1907. Ha fiori pesantissimi rivolti all'ingiù quindi è bene cercare di far crescere in altezza il cespuglio per poterne ammirare i fiori più agevolmente.


domenica 23 aprile 2017

Tulipano Ice cream, una delusione.

E' la terza e ultima volta che ci provo, il tulipano che sulla carta dovrebbe essere bellissimo, mentre nella realtà è veramente misero.

Qui al suo massimo splendore: riuscita 1 bulbo su 12.

Tulipano Ice Cream

Ma su uno bello, bello si fa per dire, 20 cm di altezza e foglie mediocri, gli altri 11 non vale nemmeno la pena di fotografarli.

Tulipano Ice Cream

Qui nelle settimane scorse

Tulipano Ice Cream

L'impressione generale è di un bocciolo che non riesce a fiorire.

Tulipano Ice Cream

Insomma, ci sono millemila varietà più belle ed entusiasmanti.

sabato 22 aprile 2017

Pulizie di fine aprile nell'orto dei colori.

Dopo tre giorni di gelo dopo la pioggia ho dovuto ripiantare il basilico, passare la motozappa, concimare i pomodori appena piantati.
Ne ho approfittato a dare una pulita generale, visto che oggi anche le gambe hanno ripreso a funzionare decentemente.


Ai pomodori più grandi ho messo le canne.


Pulito e rincalzato leggermente gli zucchini che iniziano a fiorire. Su quel solco sulla destra sto aspettando che germoglino gli zucchini varietà Alberello di Sarzana che rimpiazzeranno i quattro che finiranno prima.


Il bordo misto di lupini e aquilegie  si sta rimpolpando anche se comunque dovrebbe dare il suo massimo l'anno prossimo, sulla sinistra peonie e cornus si stanno preparando a crescere e fiorire.


Ancora tanta erbaccia nei sentieri ma non son ancora riuscito a pulirli.


Qui in primo piano i lilium candidum, un po' di iris recuperati in allevamento, i prezzemoli ricci e lisci, le costine multicolor.


Sulla destra la fila delle iris di Augusto Bianco al loro primo anno, in secondo piano a destra Alcea, crisantemi un po' di insalata.


E qui l'ortolano in un selfie nel suo orto.


venerdì 21 aprile 2017

Nuove iris

Due notti di gelo (-1°) hanno fermato la crescita delle piante, bruciato basilico e foglie qua e là, ma non hanno fermato la fioritura delle nuove iris di Augusto Bianco.

L'iris Nevicata, sbocciata l'altro giorno, oggi da il meglio di se vacendo vedere il suo cuore blu inchiostro.

Iris Nevicata - Augusto Bianco

Violinista sul tetto sta iniziando a dispiegare  ali e vessilli e domani sarà al suo massimo splendore!

Iris Violinista sul tetto - Augusto Bianco

Bocca di Rosa, ormai si è aperta e brilla al sole  con i suoi colori lillacini con una splendida barba arancio in contrasto

Iris Bocca di Rosa - Augusto Bianco

Mi sembra una pianta molto vigorosa, che si riuscirà a moltiplicare facilmente.

Iris Bocca di Rosa - Augusto Bianco

Le iris che ho ripiantato la scorsa estate, invece, sono poco vigorose e sarà già tanto se riuscirò a vederle rifiorire tutte.

martedì 18 aprile 2017

Primissime iris!

Tra le primissime iris fiorite nell'orto dei colori spicca una novità (per me) di Augusto bianco: Nevicata.
Un'iris di piccola taglia bianco col cuore blu inchiostro  e un impercettibile bordo blu sul fiore.

Iris Nevicata - Augusto Bianco

E' una iris appena piantata al primo anno di fioritura, quindi darà il meglio di se dal prossimo anno, ma devo dire che già ora è molto bella.

Iris Nevicata - Augusto Bianco

Sempre da Augusto mi arriva  Low Ho Silver,  creatura di Byers che ha il pregio di rifiorire abbondantemente in autunno. Fiore senza particolari caratteristiche estetiche ma generoso e fiorifero.

Iris Low Ho Silver - Byers

Tra i primaticci questa vecchissima gialla senza nome che per me è sempre stato la più precoce prima dell'arrivo delle sue cugine più nobili.


Anche lei a fine autunno talvolta tenta di rifiorire, ma lo tenta troppo tardi e il gelo la ferma inesorabilmente. Forse in climi più miti potrebbe dare grandi soddisfazioni!


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Potrebbe interessarti: