mercoledì 22 ottobre 2014

200.000 visite!

Grazie a tutti voi!


E grazie a:


E a tutte le visite dai 77 stati di tutto il mondo che sono fuori da questa tabella!

E' bello sapere che il mio malandato orto dei colori sia conosciuto in tutto il mondo.

Un grazie particolare a coloro che passando mi lasciano un messaggio,
Un grazie a coloro che non conosco e che magari incontro a qualche mostra e mi saluta riconoscendomi come il papà dell'orto dei colori!
Un grazie a coloro che hanno messo il mio link nel loro blogroll.
Un grazie agli amici che mi hanno regalato qualche rosa o qualche pianta che è diventata parte dell'orto dei colori.
Un grazie alla Compagnia del Giardinaggio che mi ha fatto conoscere una visione planetaria del giardino.
Un grazie a Mia che mi ha dato preziose informazioni nel lontano 2011 quando non conoscevo il funzionamento dei blog.
Un grazie a Lidia che mi ha sempre spronato e mi suggerì E-Buzzing con la sua classifica dei blog di giardinaggio sulla quale questo mese sono in seconda posizione.
Un grazie agli amici che mi han lasciato fotografare il loro giardino e son finiti sulla pagina a loro dedicata: Rosanna Castrini, Barbara Scolaro, Elisa Severi, Traudi Modena, Annalisa Capri, Alessandra Vinciguerra, Chiara Baroni, Alessandra (Jude), Aldo Reolon.


martedì 21 ottobre 2014

Ancora Fuchsie!

Ancora qualche Fuchsia di fine ottobre.
Questa è Winston Churchill, che ha fatto fiori bruttini tutta l'estate e ora col fresco autunnale fa fiori sempre più belli!



Stradoppia e colori intensi


E questa è una creatura del Giardino Rea dal nome Rocky.

La "gonnellina" variegata rosa e viola è favolosa e i fiori molto grandi.


Sullo sfondo piccole fuchsie della LIDL


lunedì 20 ottobre 2014

Iris rifiorente

Finalmente è sbocciato! Si chiama Over and over


Grazie ad Augusto Bianco che me ne ha ricordato il nome.


Certo che vedere una meraviglia così a fine ottobre è un vero piacere! Non vedo l'ora che si irrobustiscano gli altri per le fioriture del prossimo autunno!

domenica 19 ottobre 2014

Clerodendrum trichotomum e le sue bacche blu

Una pianta molto vigorosa molto profumata a fine estate e molto decorativa all'inizio dell'autunno: Clerodendrum trichotomum

Ve ne avevo già parlato a fine agosto quando la pianta era in fiore e il suo profumo si diffondeva a diversi metri di distanza.

Ora quel fiori del post precedente si sono trasformate in splendide bacche blu circondate da una stella rossa:


E' una pianta piuttosto infestante che pollona moltissimo, è di crescita molto vigorosa e veloce


E' una pianta della famiglia delle verbenacee e ha origine dal Giappone e dall'isola di Giava. La pianta a maturità ha un'altezza di circa 4 metri per lo stesso diametro, le foglie larghe 20 cm sono ricoperte da una leggera peluria e hanno un odore sgradevole se stropicciate.

sabato 18 ottobre 2014

Foglie autunnali

Cominciano a colorarsi le foglie. La clorofolla si ritira e lascia in trasparenza la foglia che si disidrata e cadrà presto.
Qui le foglie della magnolia stellata.


E questa una foglia gigante della Colocasia dagli steli scuri che ho portato a casa dall'ultima festa della talea ADIPA.
Per questa pianta sarà indispensabile trovare presto un posto al riparo dal freddo.


Eh, a giorni sarà necessario cominciare a portare al riparo le piante delicate. Spero di trovare spazio per tutto!

venerdì 17 ottobre 2014

Nuova Fuchsia nell'orto dei colori

Direttamente dal Giardino Botanico REA una Fuchsia splendida: Annabelle bianca, leggermente rosata se prende sole.


Spero proprio di farle superare l'inverno anche se ho scoperto un piccolo segreto proprio nel metodo di coltivazione adottato al Giardino Rea.

Ho notato che le piante che avevano messo a disposizione per gli scambi erano in vasetti posizionati su altri vasi pieni di compost.

Ne parlavo in questi giorni su Facebook  e una grande esperta di Fuchsie, Patrizia Ianne, ci ha spiegato l'arcano. Per intanto le Fuchsie hanno origine andina su terreni vulcanici quindi richiedono un drenaggio perfetto, quindi col doppio vaso il sistema di drenaggio migliora alla grande e le piante crescono rigogliosisssime non soffrendo più nè di colpi di secco nè di ristagni d'acqua.


Tornato a casa dal Giardino Rea ho controllato le mie e ho visto che l'unica  rigogliora è proprio quella che per caso è posizionata in doppio vaso

Questa è una di quelle che presi in primavera che non ho spostato dal suo vaso e i fiori son sempre più piccoli e bruttini


Ora che ho scoperto questa tattica forse ho più speranza di conservarle da un anno all'altro, ovviamente ricoverandole al riparo dal gelo prima che arrivino i geli.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Potrebbe interessarti: